Olio Essenziale, Utilizzo e Posologia - Erboristeria Dulcamara

Vai ai contenuti

Menu principale:

Olio Essenziale, Utilizzo e Posologia

Quale Olio Essenziale Scegliere?

Scelta Guidata degli Oli Essenziali


Ogni Olio Essenziale possiede proprietà e caratteristiche peculiari sia punto di vista organolettico che da quello della sua azione medicamentosa. I criteri della sua scelta variano in base all'impiego al quale esso è destinato. A tale scopo offriamo una descrizione sintetica ma esaustiva di ciascun olio essenziale al fine di favorire un acquisto oculato e adeguato ad ogni impiego ed esigenza.


Proprietà ed Effetti Collaterali di Ciascun Olio Essenziale: uso e applicazione iFitoterapica in Aromaterapia - Utilizzo di ciascun erba aromatica e trattamento con il suo olio essenziale ottenuto per distillazione - erbe aromatiche e proprietà degli oli essenziali ottenuti dalle erbe - proprietà medicinali delle droghe aromatiche - proprietà antibiotiche degli oli essenziali


Fiore per l'Estrazione di Olio Essenziale


Come Utilizzare Correttamente gli Oli Essenziali
Scheda Tecnica di Ciascun Olio Essenziale: Guida al loro Uso


 

Mandarino

Il mandarino è un albero sempreverde che può raggiungere l’altezza di 6 metri. Possiede foglie ovali lucenti, di colore verde e fiori fragranti. Il frutto è assai più piccolo di quello dell’arancio, ma con lo stesso colore. Esiste la varietà, chiamata "tangerina" che si caratterizza per il colore più intenso della scorza. Questa variante viene utilizzata in Brasile anche per formare siepi a scopo ornamentale. Malgrado la sua diffusione non può fornire un olio essenziale adatto all’uso terapeutico.

landing oli essenziali
   

Menta Piperita

La menta piperita è una pianta erbacea perenne che può raggiungere l’altezza di 1 metro. Si distinguono due varietà di menta piperita inglese o “Mitcham”, la menta bianca e la menta nera. La prima ha steli verdognoli, calice pubescente e fiori bianchi, la seconda ha steli bruno-rossastri, foglie con macchie rosso porpora e fiori rosso bruni. La varietà bianca ha l’essenza più fine e delicata. La nera è più ricca di essenza.

landing oli essenziali
   

Mirra

La mirra è una oleo-gommo-resina che si forma fisiologicamente ed è quindi il prodotto naturale di varie specie di Commiphora, in particolare della C. myrrha. Quest’ultima è un piccolo alberello che forma talvolta un cespuglio, ha corteccia grigiastra e rami terminanti con spine, foglie aromatiche trifogliate e piccoli fiori bianchi. La mirra si forma e si raccoglie all’interno del tronco nei serbatoi del parenchima ed essuda dalle spaccature del tronco. Per ottenere una migliore reso nel raccolto si usa incidere i tronchi per accelerare il processo essudativo e far meglio scorrere l’oleo-gommo-resina, essa si raccoglie in agglomerati che si resinificano e cadono al suolo, assumendo la forma di lacrime irregolari di colore bruno-rossastro. Dalla sostanza grezza si produce il resinoide, l’olio essenziale e l’assoluta.

landing oli essenziali
   

Mirto

Il mirto è un arbusto sempreverde molto ramificato che ha foglie opposte, ovali ed aguzze, punteggiate in trasparenza. I suoi fiori sono bianchi a 5 petali e crescono su pedicelli solitari, all’ascella delle foglie. Il frutto è una bacca a forma di pera semiracchiusa nel calice, dal profumo persistente e colore bluastro. La fioritura inizia a marzo e si protrae fino a giugno. In genere lo si raccoglie durante il periodo invernale.

landing oli essenziali
   

Neroly

Il neroli è il fiore dell’arancio amaro che si origina da un albero sempreverde che può raggiungere l’altezza di 10 metri, con foglie ovali e lucide color verde scuro, più chiare nella pagina inferiore, con spine lunghe ma non molto aguzze. Il tronco ed i rami sono lisci e grigiastri, i fiori bianchi e profumati. Il raccolto dei fiori viene effettuato nei mesi di maggio-giugno. Sulla qualità e la resa di essenza hanno molta influenza il clima e le condizioni meteorologiche del luogo di coltivazione.

landing oli essenziali
   

Niaoulj

Il niaoulj è una pianta sempreverde molto resistente, che può raggiungere dimensioni notevoli e cresce praticamente su ogni tipo di suolo formando gruppi o piccole foreste. Possiede tronco flessibile, corteccia spugnosa, foglie lineari appuntite e fiori formanti spighe di colore giallo chiaro. La varietà, dalla quale si estrae l’olio essenziale, è definita “tipica” e come un’altra varietà, definita “A”, è di origine australiana. Ricordiamo che fanno parte del genere Melaleuca anche il cajeput ed il tea-tree.

landing oli essenziali
   

Origano

L’origano è una pianta erbacea perenne, a crescita spontanea, con fusto sublegnoso, foglie opposte, ovali, fiori rosei racchiusi in pannocchie terminali, a differenza della maggiorana che ha fiori bianchi. Tutte le parti della pianta sono aromatiche. Vi sono diverse varietà di origano attualmente coltivate, tra le principali si possono elencare: Thymus capitatus, Coridothymus capitatus, O. virens, O. elongatum e O. vulgare. Quest’ultima è la varietà coltivata negli orti di tutto il mondo ed è quella che maggiormente si predilige per ricavarne l’olio essenziale. La fioritura avviene nel periodo estivo, da maggio ad agosto.

landing oli essenziali
   

Patchouly

Il patchouly è una pianta erbacea cespugliosa perenne, che può raggiunge l’altezza di 1 metro. Possiede foglie ottuse della lunghezza di 5-10 cm, larghe da 1,5 a 3 cm, con il margine pelosissimo dal lato inferiore, leggermente lobato e dentellato. Il P. heynanus, a crescita spontanea, è l’unico del genere a produrre fiori di colore bianco con sfumature rossastre.

landing oli essenziali
   

Pino Mugo Siberiano

Il pino mugo è un alberello sempreverde, molto robusto che non raggiunge grandi dimensioni e che cresce spontaneo. Possiede una corteccia scura, aghi rigidi ed uncinati al fondo, raccolti in grappoli. La resa massima si ottiene in pieno inverno ed è minima nel mese di agosto, varia inoltre a seconda dell’età della pianta, ed è maggiore nelle piante giovani. L’esposizione al sole della pianta può influire considerevolmente sulla qualità dell’essenza che se ne ricava. Si tratta di una pianta protetta, per cui sono necessari speciali permessi per poterne ricavare l’essenza. Questo fatto, unito alla forte richiesta di olio essenziale, determinano una situazione di estrema diffusione di oli adulterati presenti sul mercato e contemporaneamente ha incrementato il costo delle essenze naturali e pure al 100%.

landing oli essenziali
   

Pino Silvestre

Il pino silvestre è una conifera imponente che può raggiungere l’altezza di 20-25 metri, cresce spontaneo, ma viene anche coltivato. Possiede una corteccia di colore bruno - rossiccio, screpolata e che tende a staccarsi facilmente in falde. Gli aghi sono lunghi anche 6 cm, hanno un colore verde-bluastro e spuntano a paia formando ciuffi sulle cime terminali dei rami. Il pino silvestre fiorisce in aprile-maggio con fiori stammiferi riuniti in cima ai rami e fiori pistilliferi rosso-porpora, solitari, che sviluppano in seguito delle pigne coniche ed acute. In genere il materiale per la distillazione si ottiene in occasione dello sfoltimento dei boschi quando vengono tagliati molti rami e le piante giovani in eccesso.

landing oli essenziali

Impara a Riconoscere le Piante Aromatiche attraverso le nostre Gallerie Botaniche On Line

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu